Auto tuning, addio alle notti insonni: niente più autoraduni in aree abitate
 Auto tuning, addio alle notti insonni
Niente più decibel sparati a tutto volume. I residenti di Tor di Mezzavia, ma anche i clienti dell'hotel Vintage, da qualche tempo hanno ripreso a dormire sonni tranquilli. Anche il venerdì sera. Il giorno cioè che, per anni, è stato deputato ai raduni degli appassionati d'auto tuning.

Il tavolo per la sicurezza "Da almeno un mese questi raduni non si svolgono più" ha spiegato la Presidente Monica Lozzi. I suoi appassionati, tanti per la verità, vi hanno dovuto rinunciare. La questione è stata affrontata anche nel tavolo della sicurezza del Municipio VII. E grazie ad una sinergia messa in campo con le forze dell'ordine, sono state approntate le misure necessarie per contrastare il fenomeno.

Addio anche alle corse "La polizia locale ha predisposto un progetto che modifica la viabilità nella zona: prevede dissuasori della velocità, tra cui alcuni attraversamenti rialzati che impediscono fisiscamente anche lo svolgimento delle corse" ha spiegato Lozzi. Al Municipio, la cui presidente ha recentemente firmato un'apposita direttiva, spetta ora il compito di installarli. Fine anche delle gare automobilistiche che prendevano avvio nell'area antistante l'hotel Vintage ed il centro commerciale Anagnino. Quel parcheggio, è stato riportato alla normalità.

La cooperazione delle forze dell'ordine Per qualche settimana i raduni si sono spostati in via Schiavonetti "ma secondo i report che ho ricevuto - ha chiarito la Minisindaca -da almeno un mese non si svolgono più da nessuna parte". Un risultato che è stato possibile ottenere grazie ad un lavoro di squadra. "Per mesi Polizia Locale, Carabinieri e agenti del Commissariato Romanina hanno fatto una serie di interventi e di accertamenti". Ed alla fine, i tanti appassionati di auto tuning hanno deciso di rinunciare ai raduni nel Municipio VII.

da RomaToday di: Fabio Grilli

-->